Appunti sulla comunicazione radiofonica

Intruder Legacy | 05/12/2008 [ ... ] la radio, come ogni altra piattaforma di diffusione massificata dell'informazione, basa le proprie strategie comunicative sulla regola delle 5 w .. who ? chi what ? che cosa where ? dove when ? quando why televisione [ ... ] e dell’internet dove ci proiettiamo a buttar giù parole e pensieri? a seguire un video. interessi di parte tra uno stacco e l’altro di verità…. comunque istruttivo… uno dei temi (etc.)

Madre Segreta a Creatives Are bad 2009

Alessandro Mirri | 27/03/2009 [ ... ] brief, soluzione e motivo del rifiuto… insostenibile. la cronostoria del rifiuto preconcetto (?) di una comunicazione visiva quanto mai attuale e necessaria, presente in esclusiva nella tappa creatives are bad televisione [ ... ], ce ne racconta un’altra… ogni volta che arriva all’orecchio di una redazione una situazione “tipo”, si è sicuri che: madre segreta si muove per fornire quell’informazione che manca (e che (etc.)

Comunicazione e Media nel 2008

Alessandro Mirri | 29/12/2008 [ ... ] il censis fa il punto sullo stato della comunicazione e dei media: la rivoluzione digitale verso la moltiplicazione e integrazione dei media. in italia la radio è il media più televisione [ ... ] generalista e tradizionale, ma il mezzo televisivo è in via di trasformazione grazie al digitale e alla tv satellitare che permettono accessi diversificati alla piattaforma. quella convergenza dei media (etc.)

Frammenti di marketing

Alessandro Mirri | 26/09/2011 [ ... ] che lo vogliamo o no, viviamo in tempi interessanti: "posso farvi arrivare nella testa e nel cuore di tutti, e sulla loro bocca, posso suggellare in modo nuovo e diverso televisione [ ... ] e la carta stampata abbiano serie difficoltà a far quadrare i conti trimestrali dell'advertising venduto (pro-conto o conto-concessionarie), sottolineando come invece la radio e internet tutto sommato riescono a (etc.)

Governo Prodi: informazione e media

Alessandro Mirri | 04/05/2006 [ ... ] primo di una serie di post dedicati all'approfondimento del programma dell'unione, così come presentato nel libro giallo, relativamente a tematiche quali: informazione, media, ict, piccole e medie imprese, fisco e televisione [ ... ] pubblica. sull’assetto del sistema dei media e sulla legge gasparri, oltre a numerose affermazioni generali, condivisibili ma generiche, nel programma del centrosinistra vengono avanzate severe critiche al regime attuale, critiche (etc.)

Contrappunti: ICT e Business made in Cina

Alessandro Mirri | 22/02/2006 [ ... ] un anno fa, fabrizio pivari scrisse una interessantissima briciola che dimostrava come "risorse pregiate" a migliaia di chilometri di distanza utilizzassero i nuovi strumenti offerti dall'ict per creare e gestire televisione [ ... ] ha affrontato a più riprese il tema dei mercati emergenti, con particolare attenzione alla cina e all'invasione dei prodotti made in cina sul mercato italiano. uno degli elementi emersi (etc.)

Il Mercato dei Bijoux

PR Marketing Network | 28/03/2012 [ ... ] il bijoux d'alta classe, quello di nicchia e ancora il bijoux d'oriente come anche quello marca fai-da-te. il bijoux contemporaneo in tutte le sue varianti tra fiere, eventi, collection dedicate televisione [ ... ] e carta stampata, senza dimenticare il mass media che ha cambiato per sempre il concetto di comunicazione d'impresa: l'internet. esistevano poi scenari che si erano imposti a livello (etc.)

'Immobile' Web Reputation

Giuliano Palombo | 06/12/2011 [ ... ] internet offre pluralità d'informazioni senza precedenti. condividere informazioni per "essere in rete" e "fare rete" è alla base di qualsiasi progetto di comunicazione creato per i social media condizionati da televisione [ ... ], radio) nell'applicazione di un filtro selettivo sui flussi d'informazione prodotti sempre più spesso dal basso (social network). la wr è il faro della disintermediazione e le referenze di nicchia sono (etc.)

A misura di Diva

PR Marketing Network | 19/11/2011 [ ... ] a partire dal 1920, i gioielli di scena indossati dalle dive (e i divi) del grande schermo impattarono con l'immaginario collettivo. il pubblico voleva essere quello che vedeva. si sentiva televisione [ ... ]. l'audio s'affacciava come novità sorprendente e a volte (ancora più sorprendentemente) poco gradita. il cinema stava diventando l'industria cinema: nascevano i primi miti (in quanto tali forti e intramontabili (etc.)